La diffusione della cultura dell’efficienza energetica nell’industria 4.0

diffusione-cultura-efficienza

Il problema di una gestione efficiente dell’energia è diventato un tema caldo a livello nazionale ed internazionale, sia per quanto riguarda l’impatto ambientale che ne deriva, sia in termini di costi. Per conseguire un risparmio e diminuire i consumi gli strumenti ideali si sono rivelati essere le soluzioni di efficientamento energetico.

Per capire meglio cosa ha portato all’incremento di questo tipo di scelte è stata svolta un’indagine dalla Federazione italiana per l’uso razionale dell’energia (Fire) tra oltre 700 energy manager e tra gli associati delle associazioni di Categoria Assoege, Anima, Anie.

AUDIT ENERGETICO
Dall’indagine emerge una significativa attenzione al tema dovuta soprattutto alla diffusione dell’audit energetico, ovvero la diagnosi energetica (obbligatoria per le grandi imprese e per quelle energivore), la “fotografia” dei consumi di un’azienda indispensabile per determinare gli usi di energia e individuare dove è possibile effettuare migliorie.

Sette imprese su dieci hanno realizzato progetti di efficienza energetica nell’ultimo anno e la maggior parte dichiara di avere incrementato i propri investimenti. Gli interventi di efficienza energetica stanno gradualmente assumendo un ruolo strategico per lo sviluppo dell’impresa e il consumo energetico sta divenendo un elemento di valutazione: un macchinario, per esempio, comincia a essere considerato obsoleto quando fa registrare consumi più elevati rispetto allo standard. Un aspetto che fino a pochi anni fa tendeva a essere poco considerato e che rappresenta un cambiamento importante.

Inoltre, negli ultimi 5 anni è aumentata l’attenzione verso la misura e il controllo dei consumi energetici e si sta assistendo all’adozione di approcci all’efficienza sempre più strutturati. Al di là degli obblighi normativi, l’installazione di sistemi di monitoraggio sta diventando sempre più frequente.

Quello che ancora frena le imprese per ora sono l’incertezza del quadro normativo, le difficoltà di interazione tra il processo produttivo esistente e la nuova soluzione tecnologica e il limitato accesso al credito.

ENERGY MANAGER ED E.S.Co.
Quasi l’80% delle imprese che ha sostenuto investimenti in efficienza energetica nel corso del 2016 ha realizzato gli interventi internamente, soprattutto per la volontà di proteggere il proprio know how. All’interno delle aziende inizia a essere presente la figura dell’energy manager per la gestione dell’energia e, tra i soggetti esterni, quelli più qualificati sono le E.S.Co., società specializzate che mettono a disposizione la propria consulenza per seguire intero l’iter, dalla progettazione, all’analisi, dalla realizzazione alla valutazione dei risultati.

Tuttavia, anche quando l’intervento viene realizzato da un soggetto esterno, spesso il rapporto si interrompe alla consegna della soluzione, mentre una consulenza duratura nel tempo sull’attività di monitoraggio e manutenzione, nonché sugli interventi da realizzare, porterebbe risultati più proficui anche sul lungo periodo.

X3SOLUTION: EFFICIENZA PER LA TUA IMPRESA
Sviluppo economico sostenibile, migliore gestione delle fonti energetiche, attenzione all’ambiente: tutto questo è X3Solution, E.S.Co. di X3Energy certificata UNI 11352 e ISO 9001, specializzata in consulenza energetica per le imprese, con l’obiettivo di far risparmiare energia a parità di processo produttivo. Le soluzioni offerte vanno dall’audit energetico agli EPC (Energy Performance Contract), fino al finanziamento degli interventi necessari, nei più svariati campi di attività. Contattaci per saperne di più:

Lascia i tuoi dati e verrai ricontattato






Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del decreto legislativo 196/2003