Arte e Industria all’evento “X3Energy incontra Angelo Davoli”

Angelo-Davoli-arte-industria

Si è svolto ieri a Parma, presso la sede di X3Energy, l’evento “Arte & Impresa – X3Energy incontra Angelo Davoli”, che ha visto come protagonista la collezione di opere dell’artista Angelo Davoli, esposta presso gli uffici.

La serata è iniziata con la visita guidata alla mostra stabile di un artista versatile e innovativo, di spessore internazionale, che ha fatto dell’indagine sulla contemporaneità e sul paesaggio, a partire dalla dimensione urbana e industriale in particolare, un filo conduttore della sua poetica pittorica.

Giovanni Baroni, Amministratore Delegato di X3Energy, ha presentato la manifestazione cogliendo l’occasione per ringraziare i cento partecipanti, rappresentanti delle migliori imprese del nord Italia, e ha spiegato come è nata questa sinergia:

Arte e Industria rappresentano mondi fortemente interconnessi. Abbiamo riconosciuto nel lavoro di Angelo Davoli questa nostra convinzione: l’opera dell’uomo che diventa ispirazione per l’arte”.

Cristina Bolognesi, moglie e collaboratrice di Davoli, ha introdotto la carriera di un artista a tutto tondo, che non è stato solo pittore ma anche fotografo e videomaker, ha collaborato con il teatro e con la danza contemporanea, arrivando a esporre alla Biennale di Venezia.

La serata è proseguita con il repertorio musicale che ha ispirato Angelo Davoli durante la composizione delle sue opere. Grandi successi di Davide Bowie, The Police, Led Zeppelin, Ligabue, Vasco Rossi, Pink Floid, Deep Purple e altri sono stati interpretati dal vivo da musicisti affermati come Valerio Carboni, Fausto Sacchi, Helder Stefanini, Gianluca Tagliavini e Nicola Milazzo.

Ad accompagnarli la performance del coreografo e ballerino Valerio Longo, esponente di spicco della Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto, uno spettacolo di grande impatto visivo che ha spaziato dall’interno dell’edificio agli spazi esterni, sullo sfondo di giochi di luce e proiezioni murali, in un’atmosfera coinvolgente.

All’evento è intervenuto anche Vittorio Sgarbi, estimatore delle opere di Angelo Davoli.