Il monitoraggio che migliora l’efficienza energetica: l’esempio di Ubi Banca

monitoraggio

Un CRM in grado di controllare il consumo energetico di tutte le filiali, ridurre i costi e le emissioni aumentando nel contempo gli standard di sicurezza sul lavoro: Ubi Banca ha deciso di migliorare l’efficienza energetica delle proprie agenzie e di diminuire l’impatto ambientale.

È la prima banca in Italia a predisporre un intervento di questo genere e di così ampia portata, che raccoglie la sfida lanciata a tutto il settore da “ABI Lab”, il Centro di Ricerca e Innovazione per la Banca che nel 2014 aveva suggerito agli istituti di credito di monitorare il proprio impatto energetico e valutare investimenti rivolti alla sostenibilità.

MONITORAGGIO IN CLOUD
Per farlo ha scelto di avvalersi di appositi strumenti di monitoraggio, una soluzione che ricopre un’importanza sempre maggiore per chi desidera arrivare ad avere una gestione responsabile dell’energia e il controllo costante dei dati.

Il progetto è stato sviluppato insieme a Over Spa, spin-off dell’Università della Sapienza di Roma attiva dal 2012 nel mondo degli impianti elettrici intelligenti, con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza dei consumi energetici e di eliminare gli sprechi mediante spegnimenti intelligenti.

Entro i primi mesi del 2018 tutte le filiali del gruppo saranno collegate a un impianto in cloud che può essere controllato in remoto. La maggiore sicurezza sul lavoro riguarda il fatto che le centraline sanno riconoscere in modo automatico semplici guasti o rilevare anomalie negli orari di chiusura, permettendo così interventi tempestivi.

IL RISPARMIO INTELLIGENTE
Al momento sono 772 le agenzie già connesse e, grazie al monitoraggio effettuato finora, si è riscontrato un risparmio del 15%. In questo modo l’investimento effettuato sarà ripagato in breve tempo, ovvero entro la prima metà del 2019.

Saranno coinvolte anche le “good banks”, cioè le tre banche acquisite dal Gruppo Ubi di recente, dopodiché si passerà all’analisi dei centri direzionali, non compresi in questa fase iniziale.

Lo scopo principale è cambiare i comportamenti legati al consumo di energia per abbattere i consumi ed evitare sprechi dannosi per l’ambiente. L’aiuto dato dal monitoraggio è importante anche e soprattutto perché non si tratta di una tecnologia “cieca” ed automatica, bensì di uno strumento intelligente capace di elaborare dati e compie azioni sulla base delle situazioni contingenti.

X3ANALYTICS
È il portale di X3Energy dedicato alla raccolta e alla gestione dei dati relativi ai consumi energetici. Disponibile nella versione basic o professional, con X3Analytics è possibile prevedere i costi e le potenze assorbite dalla propria azienda, ricevere allerte in caso di anomalie e avere a disposizione il supporto del nostro team d’ingegneri, ovvero una consulenza professionale per valutare al meglio come ridurre le spese energetiche.

Contattaci senza impegno per saperne di più:

Lascia i tuoi dati e verrai ricontattato






Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del decreto legislativo 196/2003